top of page
Image by Andre Pfeifer
Appropriazione indebita: se il venditore a seguito di risoluzione del contratto preliminare non restituisce la somma ricevuta non è punibile
Appropriazione indebita: la sola mancata restituzione di somme ricevute in prestito non è idonea a configurare il reato
Appropriazione indebita: nel caso di bene noleggiato non è configurabile l'aggravante dell'abuso di prestazione d'opera
Appropriazione indebita: sussiste se l'amministratore di società non ha impedito la distrazione di somme sociali a favore di terzi non creditori
Appropriazione indebita: condannato il condomino che con allaccio abusivo si impossessa dell'elettricità destinata al condominio
Appropriazione indebita: non sussiste in caso di mancato versamento della quota del canone di locazione da parte di un comproprietario nei confronti dell'altro
Appropriazione indebita: condannato il promissario venditore che si impossessa del deposito cauzionale infruttifero
Appropriazione indebita: condannato il soggetto che si impossessa dei beni dell'associazione da cui è stato escluso
Appropriazione indebita: se commessa in danno di beni aziendali impedisce di giudicare l'imputato di bancarotta per distrazione in relazione agli stessi beni
Appropriazione indebita: il dipendente di un vettore che si impossessa della cosa trasportata commette solo il reato di furto
Appropriazione indebita: non sussiste in caso di appropriazione di denaro da parte del dipendente di ufficio postale che svolge funzioni di tipo bancario
Appropriazione indebita: condannato il tour operator che trattiene tutte le somme ricevute in virtù del contratto di allotment
Appropriazione indebita: in tema di mandato a vendere e decorrenza del termine di prescrizione
Appropriazione indebita: sulle differenze con il reato di peculato di un bene fungibile
Appropriazione indebita: non sussiste se l'intestatario fiduciario di quote societarie non trasferisce le quote al fiduciante
Appropriazione indebita: si consuma nel luogo e nel tempo in cui la manifestazione della volontà di fare proprio il bene giunge a conoscenza della p.o.
Appropriazione indebita: ne risponde l'amministratore di condominio che senza autorizzazione fa confluire i soldi dei condomini su conto a lui intestato
Appropriazione indebita: se l'agente ha la detenzione del bene ma non l'autonomo potere dispositivo si configura il reato di furto
Appropriazione indebita: ne risponde il mediatore immobiliare che trattiene l’anticipo nonostante la mancata accettazione della proposta d'acquisto
Appropriazione indebita aggravata: l'intervenuta remissione di querela comporta l'obbligo di dichiarare la non procedibilità
Appropriazione indebita: non sussiste se locatore di un immobile omette di versare quanto ricevuto dal conduttore per il pagamento degli oneri condominiali
Appropriazione indebita: ne risponde chi faccia propria la cosa di cui sia già possessore
Appropriazione indebita: si configura interversio possesionis in caso di mancata restituzione allo scadere del noleggio di breve durata
Appropriazione indebita: sull'abuso di relazione di prestazione d'opera
Appropriazione indebita: non sussiste in caso di furto aggravato il dipendente di società che si impossessa di denaro sottraendolo dal conto aziendale
Appropriazione indebita: sui rapporti con il reato di bancarotta
Appropriazione indebita: non sussiste in mancanza della prova del dolo specifico della condotta dell'amministratore che trattiene somme ricevute dai debitori sociali
Appropriazione indebita: sussiste in caso di mancata restituzione di due mezzi presi a noleggio con unico contratto
Appropriazione indebita: ne risponde il conduttore di appartamento che asporta gli arredi dell'immobile locato
Appropriazione indebita: l'intervenuta remissione della querela comporta l'obbligo di dichiarare la non procedibilità
Appropriazione indebita: non ne risponde il danneggiato che non versa al difensore le spese legali liquidate in proprio dall'ente assicurativo
Appropriazione indebita: condannato il prenditore che pone all'incasso un assegno bancario ricevuto in garanzia
Appropriazione indebita: il termine per proporre querela decorre dal momento in cui la p.o. ha piena cognizione degli elementi configurativi del reato
Appropriazione indebita: non c'è rapporto di specialità fra l'appropriazione di somme ricevute a titolo di imposta di soggiorno e il mancato versamento di tali imposte al Comune
Appropriazione indebita: condannato broker assicurativo che si appropriava dei premi per polizze
Appropriazione indebita: sull'aggravante della relazione di prestazione d'opera
Appropriazione indebita aggravata: sulla procedibilità
Appropriazione indebita: sussiste in caso di appropriazione di un bene di cui si abbia il possesso per trasferimento in modo lecito da chi lo deteneva illecitamente
Appropriazione indebita: condannato il segretario di partito che utilizzava il rimborso delle spese elettorali per far fronte a debiti personali
Appropriazione indebita: l'ingiusto profitto può anche non avere natura patrimoniale
Appropriazione indebita: sul diritto di ritenzione esercitati sul bene altrui
Appropriazione indebita: sussiste in caso di cessione del ramo di azienda di una società che abbia un debito
Appropriazione indebita delle somme relative al condominio: momento consumativo
Appropriazione indebita: sussiste in caso di sottrazione definitiva di dati informatici mediante copiatura da PC aziendale
Appropriazione indebita: sussiste se l'amministratore di condominio prelevi denaro depositato sui conti correnti dei condomini
Appropriazione indebita: si consuma all'atto di cessazione della carica di amministratore
Appropriazione indebita: momento e luogo di consumazione della fattispecie
Appropriazione indebita: configurabile il concorso formale con il reato di rivelazione di segreti industriali
Appropriazione indebita: configurabilità del reato in capo all'amministratore di condominio che si impossessi della documentazione giustificativa delle spese condominiali.
Appropriazioni indebita: sussiste nel caso in cui chi riceve la merce in conto visione, la trattiene oltre il termine di un anno dalla consegna senza pagarne il prezzo
Appropriazione indebita: sussiste se il venditore di cosa di terzi si impossessi dell'importo corrisposto a titolo di acconto sul prezzo pattuito
Appropriazione indebita: il reato si consuma all'atto di cessazione della carica dell'amministratore
Appropriazione indebita: sussiste in caso di indebita percezione della pensione di soggetto detenuto conseguita dal congiunto cointestatario del conto
Appropriazione indebita: natura, momento consumativo e decorrenza del termine per la proposizione della querela
Appropriazione indebita: sussiste nel caso di mancata restituzione dell'acconto sul prezzo di vendita futura in esecuzione di patto opzione
Appropriazione indebita: sussiste in caso di rifiuto dell'agente di restituire il denaro per il quale non è stata pattuita una destinazione specifica
Appropriazione indebita: sussiste in caso di percezione della pensione di soggetto deceduto conseguita dal congiunto cointestatario del conto
Appropriazione indebita: non sussiste in caso di furto da parte del dipendente di società di trasporti che si impossessi del carburante eccedente quello necessario per il viaggio
Appropriazione indebita: sulla configurabilità del reato in caso di beni ereditati
Appropriazione indebita: non sussiste se la cosa sia detenuta in ragione di un pregresso rapporto
Autoriciclaggio: sussiste in caso di versamento di denaro provento di appropriazione indebita per estinguere debiti e ipoteche
Appropriazione indebita: sussiste in caso di cose ricevute per errore o per caso fortuito
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui il mandatario destini il denaro del mandante per scopi diversi da quelli predeterminati
Appropriazione indebita: il termine per la querela decorre dagli atti rivelatori dell'intento di convertire il possesso in proprietà
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui l'amministratore di condominio ometta di effettuare i dovuti pagamenti senza provare la diversa destinazione di utilizzo delle somme incassate
Appropriazione indebita: il singolo condomino può proporre querela per reati commessi in danno al patrimonio comune
Appropriazione indebita: non sussiste se l'amministratore compie atti di disposizione patrimoniale idonei a soddisfare anche indirettamente l'interesse sociale
Appropriazione indebita o furto: possesso o sottrazione del bene.
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui l'amministratore senza autorizzazione faccia confluire i saldi dei conti dei condomini su unico conto a lui intestato
Appropriazione indebita: sentenza di assoluzione
Appropriazione indebita: non si configura se il creditore, a garanzia del credito, trattiene la cosa detenuta a causa del rapporto obbligatorio
Appropriazione indebita: sussiste in caso di mancata riconsegna di un bene oggetto di contratto ed l'utilizzo continuato del medesimo
Appropriazione indebita: la prova della destinazione delle somme alla società e non ai fini personali deve essere fornita dall'amministratore della società
Appropriazione indebita: non sussiste se l'autotrasportatore trattiene il mobilio affidatogli dalla cliente
Appropriazione indebita: sulla interversione del possesso
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui il mandatario della vendita non restituisca il prezzo della vendita al legittimo proprietario
Appropriazione indebita: il momento in cui la p.o. viene a conoscenza del comportamento illecito è irrilevante ai fini della individuazione della data di consumazione del reato
Appropriazione indebita: il delitto è aggravato se il soggetto agente sia stato facilitato nella sua condotta delittuosa dal rapporto di lavoro o da una sua carica sociale
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui il conduttore che si impossessi di beni presenti nell'immobile
Appropriazione indebita: sussiste nel caso in cui l'imputato si impossessi di beni mobili presenti nella casa di cui è conduttore
Appropriazione indebita: sussiste in caso di mancato pagamento dei ratei di una macchina affittata
Appropriazione indebita: si configura se l'imputato riceve un bonifico per errore e trattiene la somma
Appropriazione indebita: assoluzione per incertezza della condotta posta in essere dall'imputato
Appropriazione indebita: ne risponde di il padre che trattiene per sé gli assegni familiari
Appropriazione indebita: il termine per la presentazione della querela decorre dagli accertamenti operati sulle somme di denaro
Appropriazione indebita: la disponibilità materiale della cosa non esclude l'ipotesi di furto
Appropriazione indebita: l'inversione di possesso può avere ad oggetto un bene ricevuto per effetto di un contratto inefficace
Appropriazione indebita: non sussiste in caso di mancata corresponsione al legale della somma ricevuta a titolo di rimborso spese legali
Omicidio stradale: l'attenuante della riparazione del danno sussiste anche se il risarcimento è effettuato dall'assicurazione
Omicidio stradale: sulla posizione di garanzia del conducente
Omicidio stradale e rilevanza del mancato uso delle cinture di sicurezza da parte della vittima
Omicidio stradale: non sussiste se l'evento morte è riconducibile a più cause
Omicidio stradale: sul nesso causale
Omicidio stradale: sulla inammissibilità della messa alla prova
Omicidio stradale: l'utente della strada è responsabile anche del comportamento imprudente altrui
Omicidio stradale: non basta la mera asserzione o prospettazione su una ipotetica alternativa causale
Omicidio stradale: deve essere sempre disposta la revoca della patente di guida
Omicidio stradale: sui criteri di determinazione della durata della sospensione della patente
Omicidio stradale: sulla revoca della patente di guida nelle indagini preliminari
Omicidio stradale: la guida in stato di ebbrezza è un aggravante
Omicidio stradale: costituisce una fattispecie di reato autonoma
Omicidio stradale: va sempre revocata la patente di guida
Omicidio stradale: non è sufficiente il generico riferimento all'inadeguatezza della velocità
Omicidio stradale: è costituzionalmente legittimo rendere obbligatoria la revoca della patente di guida come effetto della condanna
Omicidio stradale: è costituzionalmente legittima la revoca della patente di guida
Omicidio stradale: la revoca della patente di guida è sanzione amministrativa accessoria soggetta al principio di irretroattività
Omicidio stradale: sussiste l'attenuante del concorso di colpa anche in caso di attraversamento della carreggiata da parte di animali
Omicidio stradale: sulla revoca della patente di guida
Omicidio stradale: è costituzionalmente legittima l'automaticità della sanzione della revoca della patente
Omicidio stradale: si applica l'attenuante nei casi in cui la determinazione dell'evento sia dipesa dalla condotta di altri conducenti
Omicidio stradale: sugli aumenti di pena
Omicidio stradale: non è applicabile l'attenuante della minore gravità nel caso di comportamento della vittima estraneo al decorso causale dell'evento
Omicidio stradale: può concorrere con il reato di omessa prestazione di assistenza stradale
Omicidio stradale: è infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 589-bis, co. 7 c.p.
Omicidio stradale: non trova applicazione l'attenuante delle condotte riparatorie
Omicidio stradale: la revoca della patente di guida ha natura di sanzione amministrativa accessoria
Omicidio stradale: differenza fra la sanzione di revoca della patente e quella di inibizione al conseguimento di nuova patente
Omicidio stradale: sussiste in caso di gara ad alta velocità
Omicidio stradale: va motivata l'applicazione della revoca della patente in assenza dell'aggravante della guida in stato di ebbrezza
Omicidio stradale: va raddoppiato il termine di prescrizione
Omicidio colposo in danno al trasportato privo di cintura di sicurezza: il conducente è tenuto a pretendere che il passeggero indossi la cintura
Omicidio stradale: sull'accertamento del concorso di colpa della vittima
Omicidio stradale: in assenza dell'aggravante di guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di droghe il giudice può anche solo sospendere la patente
Omicidio stradale: se non è aggravato pronunciata, il giudice dell'esecuzione può sospendere la patente
Omicidio stradale: sulla concorrente causa esterna
Omicidio stradale: l'aggravante non è applicabile in caso di patente scaduta
Omicidio stradale: la responsabilità del conducente è esclusa se la condotta del pedone investito si pone come eccezionale ed atipica
Omicidio stradale: in tema di successione di leggi penali
Omicidio stradale: il giudice deve motivare l'applicazione del ritiro della patente in caso di assenza di aggravante di guida in stato di ebbrezza
Omicidio stradale: sulle aggravanti relative a stato di ebbrezza e stupefacenti
Omicidio stradale: l'esito positivo dell'accertamento sui campioni biologici non basta a dimostrare l'attualità dell’alterazione
Omicidio stradale: il risarcimento del danno dall’assicuratore va inteso come effettuato dall'imputato
Omicidio stradale: manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 589, comma 2, c.p.
Omicidio stradale: sulla revoca della patente e patteggiamento
Omicidio stradale: non è punibile l’automobilista che procede a velocità di poco superiore ai limiti e collide con un auto che non rispetta il diritto di precedenza
Stalking: sulla procedibilità d'ufficio
Stalking: configura un'ipotesi di reato abituale
Stalking: sui rapporti con il reato di molestia
Stalking: sulla natura processuale della querela
Stalking: sul divieto di avvicinamento e indicazione dei luoghi specifici frequentati da persona offesa
Stalking: l'ordinanza sul divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa non deve contenere l’elenco tassativo dei luoghi
Stalking: sulla remissione processuale della querela
Stalking: sul rapporto con il reato di maltrattamenti in famiglia
Stalking: sul concorso con il reato di maltrattamenti in famiglia in caso di interruzione della convivenza
Stalking: sorvegliare o farsi comunque notare, anche saltuariamente, nei luoghi di abituale frequentazione dalla persona offesa configura il reato
Stalking: non è necessario che la vittima prospetti espressamente e descriva con esattezza uno o più degli eventi alternativi
Stalking: sulla reiterazione della condotta persecutoria
Stalking: sulla rilevanza della reiterazione della condotta ai fini della procedibilità
Stalking: può concorrere con i reati di di lesioni ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni
Stalking: la reiterazione della condotta è elemento costitutivo del reato
Stalking: sussiste il reato anche se la reiterazione delle condotte illecite è avvenuta nell'arco di un'unica giornata
Stalking: sulla rilevanza della reiterazione della condotta ai fini della procedibilità
Stalking: è configurabile il concorso con il reato di danneggiamento
Stalking: la pubblicazione reiterata di articoli diffamatori non integra il reato
Stalking: legittimo il sequestro di un'automobile se utilizzata per commettere le condotte
Stalking: può concorrere con il reato di lesioni personali
Stalking: è procedibile d'ufficio se commesso ai danni di minore o di persona con disabilità
Stalking: è sufficiente che le condotte illecite abbiano avuto un effetto destabilizzante sulla vittima
Stalking: lo stato d'ansia o di paura è ricavabile dalle dichiarazioni della persona offesa
Stalking: il termine finale di consumazione del reato coincide con la pronuncia della sentenza di primo grado
Stalking: non serve che il capo d'imputazione indichi luogo e data di ogni singolo episodio persecutorio
Stalking: il termine di prescrizione decorre dal momento di cessazione dell'abitualità
Stalking: non è necessario indicare data e luogo di ogni singolo episodio di atto persecutorio
Stalking: la vittima non è tenuta a descrivere con esattezza gli eventi alternativi del reato
Stalking: è procedibile d'ufficio anche in caso di connessione materiale
Stalking: anche il mero legame connotato da reciproco rapporto di fiducia costituisce relazione affettiva
Stalking: il termine di prescrizione decorre dal compimento dell'ultimo atto antigiuridico
Stalking: il cambiamento delle abitudini di vita deve essere valutato con riferimento alle conseguenze emotive
Maltrattamenti: il mobbing può integrare il reato solo se il rapporto tra datore di lavoro e dipendente assume natura para familiare
Stalking: la condanna definitiva preclude il giudizio per il medesimo fatto qualificato come maltrattamenti
Stalking: se la reiterazione riguarda condotte successive alla querela la condizione di procedibilità di estende anche ad esse
Stalking: anche due sole condotte di minacce, molestie o lesioni sono idonee ad integrare il reato
Stalking: commette reato chi invia alla vittima messaggi ingiuriosi e minacciosi e diffonde filmati della stessa in atteggiamenti intimi
Stalking: si può procedere all'arresto in flagranza anche quando l'operante conosce il soggetto per pregresse denunce
Stalking: in mancanza di specifica contestazione il termine di consumazione coincide con quello della pronuncia della sentenza
Stalking: non rileva la datazione dei singoli atti
Stalking: il delitto di maltrattamenti è configurabile solo per le condotte tenute fino a quando la convivenza more uxorio non sia cessata
Stalking: l'aggravante della sussistenza di legame affettivo fra l'autore e la vittima ha natura oggettiva
Stalking: in caso di minacce gravi e reiterate vale la regola dell'irrevocabilità della querela
Stalking: sussiste nel caso di pubblicazione su Facebook e Instagram di foto o messaggi con contenuto denigratorio della vittima
Stalking: è rilevante anche il perdurante stato d'ansia ingenerato nella vittima
Stalking: è assorbito dal reato di omicidio aggravato
Stalking: è consentito l'arresto in flagranza
Stalking: può concorrere con il delitto di violenza privata
Stalking: sulla alterazione coatta delle abitudini di vita della vittima
Stalking: il temporaneo avvicinamento della vittima allo stalker non interrompe l'abitualità del reato
Stalking: le condotte persecutorie diverse e ulteriori rispetto a quelle descritte nell'imputazione devono formare oggetto di specifica contestazione
Stalking: sulla irrevocabilità della querela
Stalking: la consumazione prescinde dal momento iniziale di realizzazione delle condotte
Stalking: è sufficiente che la condotta abbia avuto effetto destabilizzante per la vittima
Stalking: ha natura di reato abituale di evento per accumulo
Stalking: sussiste anche se la modalità esclusiva di realizzazione della condotta sia consistita in attività di danneggiamento
Stalking: se un soggetto è stato già condannato, gli atti successivi sono collegabili ai precedenti solo se danno vita ad un reato completo in tutti i suoi elementi
Stalking: la previsione del potere di ammonimento da parte del Questore al segnalato non è una norma incriminatrice
Stalking: in assenza di specifica contestazione il termine finale di consumazione del reato coincide con la pronuncia della sentenza di primo grado
Stalking: il reato di minaccia è assorbito se posto in essere nello stesso contesto fattuale e temporale
Stalking: in caso di contestazione aperta il giudizio di responsabilità può estendersi a fatti successivi alla presentazione di denunzia-querela
Stalking: non trova applicazione l'estinzione del reato per condotte riparatorie
Stalking: l'assoluzione non preclude la celebrazione del giudizio per il reato di violazione di domicilio
Stalking: sulla differenza con il reato di molestie

Ultimissime dalla Corte di Cassazione

CHI SIAMO

L’avv. Salvatore del Giudice è un avvocato penalista di Napoli ed opera nel campo del diritto penale offrendo assistenza legale, giudiziale e stragiudiziale, a persone fisiche e persone giuridiche, in tema di reati contro la persona, reati contro il patrimonio, reati contro la pubblica amministrazione, responsabilità medica, reati societari, reati fallimentari, reati ambientali, reati urbanistici, reati tributari, fasce deboli e reati familiari, procedimenti di estradizione, procedimenti davanti al Tribunale per i minorenni, misure di prevenzione personali e patrimoniali, esecuzione penale e responsabilità amministrativa degli enti ai sensi del d. lgs. 231/2001, stupefacenti, reati in materia di sicurezza sul lavoro.​

Lo Studio dell’avvocato penalista Salvatore del Giudice si occupa di tutela dei diritti umani e vanta una significativa esperienza davanti alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

L’avvocato Salvatore del Giudice ha rivestito la carica di Presidente di GGV, coordinatore di Legal Aid Italia, è stato nominato Assessore all’Avvocatura della Città di Pomigliano d’Arco ed ha partecipato in qualità di relatore a numerosi convegni in tema di diritto penale e diritti umani.

I nostri valori

Essere sottoposti ad un procedimento penale è una delle esperienza più difficili e traumatiche che una persona possa affrontare nella propria vita (per dirla con Carnelutti, una vera e propria “pena”), e ciò soprattutto quando si è destinatari di un'accusa ingiusta e infondata.

L’irragionevole durata dei processi, l’assenza di informazioni chiare e precise soprattutto nelle fasi iniziali del procedimento penale e l’incertezza sugli esiti dello stesso, costituiscono fonte di enorme preoccupazione per la persona sottoposta alle indagini.

Lo Studio dell’avvocato penalista Salvatore del Giudice, nella piena consapevolezza del rilievo costituzionale e sociale del ruolo del difensore, assicura a tutti i propri assistiti una difesa indipendente, competente, partecipata, corretta e trasparente.

VALORI

indipendenza 

Un avvocato penalista ha il dovere di esercitare la propria professione in completa libertà, autonomia ed indipendenza, nel solo interesse del proprio assistito.

Lo Studio dell’avvocato penalista Salvatore del Giudice assicura, sia nell’attività giudiziale che in quella extragiudiziale, una indipendenza assoluta, libera da qualsiasi condizionamento e in particolare da quelli derivanti da interessi personali o da influenze esterne. 

Image by Guillaume Périgois
Amnesty_International_logo.svg.png

WE SUPPORT

Human rights watch
Antigone
Save the children
Nessuno tocchi caino
Image by Aditya Joshi

RIServatezza

Lo Studio dell’avvocato penalista Salvatore del Giudice garantisce il segreto ed il massimo riserbo sulle informazioni ed i dati personali dei propri assistiti, sui fatti appresi durante gli incontri, i colloqui telefonici e più in generale nel corso del procedimento penale.

L’obbligo di riservatezza viene garantito senza alcun limite di tempo, anche in caso di rinuncia o revoca del mandato difensivo e viene imposto a tutti i dipendenti, praticanti, consulenti e collaboratori dello Studio.

fiducia 

La predisposizione di una efficace strategia difensiva si fonda principalmente su di un presupposto: l’instaurarsi di un saldo rapporto di fiducia tra il difensore e la parte assistita, rapporto che non deve essere mai ridotto a mere logiche di mercato.

Lo Studio dell’avvocato penalista Salvatore Del Giudice garantisce a propri assistiti una partecipazione attiva e consapevole ad ogni singola fase del procedimento penale, accompagnata da una corretta informazione sulla natura ed i rischi derivanti dalle scelte difensive da assumere.

trasparenza 

Il cd. "processo mediatico" è una delle principali distorsioni del nostro processo penale.

In determinati procedimenti di particolare rilevanza, infatti, l'indagato viene sottoposto ad un vero e proprio giudizio di responsabilità penale "anticipato" su social media, telegiornali e talk show, a cui segue inevitabilmente una insopportabile gogna mediatica, che arreca un danno irreparabile alla sua onorabilità e rispettabilità pubblica.

Inoltre, il processo mediatico produce effetti devastanti anche nel processo penale, e ciò in quanto inevitabilmente influenza il giudice, minando la sua terzietà.

Per questi motivi, lo Studio dell'avvocato penalista Salvatore del Giudice garantisce una interlocuzione attenta, efficace e tempestiva con gli organi di informazione, ispirata a criteri di equilibrio, discrezione e riservatezza.

Avvocato Del Giudice - Dott. Catello Maresca
Avvocato Penalista
Avvocato Penalista Napoli

competenza

Un avvocato penalista deve essere al passo con i tempi.

Le continue evoluzioni normative e giurisprudenziali impongono un continuo ed approfondito aggiornamento professionale ed un approccio multidisciplinare, soprattutto in alcuni settori del diritto penale (pensiamo ad esempio ai reati fallimentari, fiscali e contro la Pubblica Amministrazione).

A ben vedere, la preparazione rappresenta il primo requisito che viene richiesto ad un avvocato penalista.

Lo Studio dell'avvocato penalista Salvatore del Giudice partecipa costantemente a corsi di aggiornamento professionale e monitora attraverso il proprio Staff, ogni giorno, le principali sentenze della Corte di Cassazione, della Corte Edu, della C.G.U.E., i lavori parlamentari e le principali novità legislative.

Inoltre, lo Studio si avvale di numerosi professionisti e consulenti esterni (avvocati civilisti, commercialisti, consulenti del lavoro, investigatori privati, medici, architetti, ingegneri) che consentono, nei casi più complessi, di costruire una utile ed efficace strategia difensiva.

COMPETENZA
Image by Nastuh Abootalebi

Il team

Maria Pastore

Maria Pastore

  • LinkedIn
Rossella Zaccariello

Rosa Zaccariello

  • LinkedIn
Alessia Ciccarelli

Alessia Ciccarelli

  • LinkedIn
48368249_10215685818331971_5441340641927757824_n_edited.jpg

Michele Coppola

  • LinkedIn
Image by Dmitrij Paskevic

dove siamo

La sede principale dello Studio dell’avvocato penalista Salvatore del Giudice si trova a Napoli, in via Caracciolo n.10.

La sede secondaria si trova a Pomigliano d’Arco (NA), in via Boccaccio n.20.

Lo Studio opera in tutto il territorio italiano, avvalendosi di numerose collaborazioni esterne.


 

fissa un appuntamento

Puoi ottenere un appuntamento contattando la nostra segreteria oppure online.

 

Prenotazione telefonica

Puoi chiamare il numero +393801776922 e parlare direttamente con la nostra segreteria per fissare un appuntamento. 

Puoi inoltre inviare un messaggio whatsapp al numero +393801776922, indicando il tuo nome e cognome, in questo caso verrai ricontattato dalla nostra segreteria.

 

Prenotazione online

Puoi prenotare un appuntamento con lo Studio online, inviando una mail a info.avvocatodelgiudice@gmail.com

Lo Studio ti contatterà per fissare un incontro e darti tutte le opportune delucidazioni.

L’appuntamento può svolgersi in presenza, in una delle sedi dello Studio legale.

Consulenza
bottom of page