top of page

Bancarotta fraudolenta: Il bilancio è documento utile per la ricostruzione del patrimonio sociale.


Bancarotta fraudolenta

Cassazione penale sez. V, 23/04/2021, n.20879.

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza in oggetto, è intervenuta, in tema di bancarotta fraudolenta patrimoniale, affermando che "anche il bilancio può costituire documento utile ai fini della ricostruzione del patrimonio sociale, purché redatto in conformità alle prescrizioni imposte dalla legge e sia, dunque, assistito dal crisma dell'attendibilità".

Nello specifico, la Corte, annullando la sentenza emessa dal Giudice territoriale, che aveva risolto la prova della sottrazione dei beni, ritenendola sussistente in ragione di una mera posta del bilancio antecedente all'epoca di acquisto delle quote sociali da parte dell'imputato, ha affermato che "l'accertamento della precedente disponibilità, da parte dell'imputato, dei beni non rinvenuti in seno all'impresa non possa fondarsi sulla presunzione di attendibilità dei libri e delle scritture contabili prevista dall'art. 2710 c.p., dovendo, invece, le risultanze desumibili da questi atti essere valutate - anche nel silenzio del fallito - nella loro intrinseca affidabilità, sicché il giudice dovrà congruamente motivare ove l'attendibilità delle scritture non sia apprezzabile per l'intrinseco dato oggettivo (Sez. 5, n. 55805 del 03/10/2018, BE.MA. Costruzioni s.r.l., Rv. 274621); e siffatta valutazione d'attendibilità - prodromica e necessaria alla previa dimostrazione dell'esistenza di beni non rinvenuti dopo il fallimento - non può che investire anche il bilancio che, seppure non riconducibile nel novero delle scritture contabili (tanto da non rilevare ai fini della bancarotta documentale: Sez. 5, n. 42568 del 19/06/2018, E., Rv. 273925), rappresenta, purtuttavia, un documento sociale, finalizzato alla comunicazione ai terzi degli esiti dell'attività (Sez. 5, n. 49507 del 19/07/2017, Cereseto, Rv. 271439)".



Scarica la sentenza


Cassazione penale sez
. V, 23_04_2021, (u
Scarica V, 23_04_2021, (U • 242KB

Se ha bisogno di contattare lo Studio, può chiamarci al numero 08119552261 o inviare una mail a info.avvocatodelgiudice@gmail.com.

bottom of page